Birra artigianale ambrata Hopfelia

Condividi

bottiglia da 33 cl

Birrificio Artigianale Foglie d'Erba, Forni di Sopra

La birra artigianale ambrata "Hopfelia", con una gradazione alcolica del 6,7%Vol., è una birra ad alta fermentazione ottenuta unendo all’acqua pura di montagna e al lievito una selezione di malti (Maris Otter, Pale malt, Pilsner malt e Crystal) e luppoli (Tettnanger, Mandarina Bavaria, Citra Chinook, Centennial, Simcoe e Amarillo) appartenenti a varietà nobili provenienti della Germania e della West Coast americana.
Dal colore dorato e carico, la birra artigianale ambrata "Hopfelia" è calda e avvolgente, ma al contempo facile e appagante. L’impatto aromatico è garantito dall’importante luppolatura con note resinose, erbacee e fruttate. Da servire a una temperatura ideale di 8°C, la birra è ideale per accompagnare carne alla griglia e cibi speziati.

zona di produzione: Friuli Venezia Giulia
zona di lavorazione: Forni di Sopra
come consumarlo: Da servire a 8░C
altre caratteristiche:Gradazione alcolica 6,7% Vol
€ 4,10 
- +

Birrificio Artigianale Foglie d'Erba, Forni di Sopra

Il Birrificio Artigianale Foglie d’Erba nasce nel 2008 a Forni di Sopra, piccolo comune di mille anime nel cuore delle Dolomiti Friulane, nominate dall’Unesco ‘Patrimonio Mondiale dell’Umanità’. L’azienda produce birra artigianale grazie all’esperienza del mastro birraio Gino Perissutti, in grado di unire sapientemente tradizione e sperimentazione dando vita a prodotti unici e di grande qualità. Nel 2011 arriva inoltre per lui il massimo riconoscimento a livello nazionale di ‘Birraio dell’anno’.
Il Birrificio Artigianale Foglie d’Erba produce birra del territorio nel rispetto del territorio: “ogni birra è una goccia di natura”. L’azienda (che produce circa 2.000 litri di mosto al giorno) utilizza l’orzo e il luppolo migliori impiegando tecniche di lavorazione che esaltano e mantengono immutate le caratteristiche organolettiche e la freschezza del prodotto. Ogni birra è un mix tra creatività, tecnica, ricerca della perfezione attraverso ingredienti di qualità. L’acqua pura di montagna viene scaldata mediante una caldaia che utilizza come combustibile la segatura di scarto delle vicine falegnamerie, abbattendo drasticamente l’utilizzo di gas. Dopo la cottura in un tino di ammostamento e in uno di filtrazione, la birra viene inviata in un serbatoio refrigerato per la fermentazione prima di essere imbottigliata.

Visita la Comunità Ospitale di Forni di Sotto: fornidisotto.comunitaospitali.it

indirizzo: via Nazionale - Forni di Sopra