Vino bianco frizzante Oltrepo' Pavese Cortese DOC Alezeia

Condividi

bottiglia da 0.75 lt

Azienda Agricola Montelio di C. e G. Brazzola, Codevilla

Il Vino Oltrepo' Pavese Cortese DOC Alezeia è un bianco frizzante ottenuto esclusivamente da uva Cortese, un vitigno autoctono dell'Oltrepò Pavese, nello specifico la zona di appartenenza è quella della fascia collinare della provincia di Pavia a sud del PoLa raccolta dell'uva viene fatta accuratamente a mano e sempre nella seconda metà di settembre. La fermentazione avviene a freddo in vasche d'acciaio, attivata con lieviti selezionati e pilotata ad una temperatura di 18°C. Segue l'imbottigliamento nei mesi di marzo e giugno dell'anno successivo alla vendemmia. L'uva Cortese, deve il suo nome alla piacevolezza del vino che si ottiene. "Quando l'uva è matura diviene gialla, ed è buona da mangiare, fa buon vino, abbondante e si conserva" così la descrisse il conte Nuvolone a fine '700. Nel 1800 era il vino usato per celebrare la messa. Il Vino Alezeia ha un colore giallo paglierino chiaro che sprigiona delicati profumi di fiori bianchi e tenue erbaceo tipico delle colline pavesi. Il suo sapore secco e morbido lo rendono fresco e piacevole. Si consiglia di servirlo ad una temperatura compresa tra gli 8° e i 10° C. Ottimo per iniziare una cena estiva e ideale per aperitivi e antipasti come i fiori di zucca, le olive all'ascolana, tutte le varietà di frittate e torte salate. 

Gradazione alcolica:12%Vol.

zona di produzione: Lombardia
zona di lavorazione: Codevilla
marchi: Oltrep˛ Pavese Cortese D.O.C. frizzante
come consumarlo: da servire ad una temperatura compresa tra gli 8░ e i 10░ C
altre caratteristiche:Gradazione alcolica 12% Vol
€ 6,90 
- +

Azienda Agricola Montelio di C. e G. Brazzola, Codevilla

L’Azienda Agricola Montelio sorge a Codevilla, piccolo comune ai piedi delle colline dell'Oltrepò Pavese, e vanta una tradizione vitivinicola più che centenaria. Antica sede della grangia di un monastero, già nella seconda metà del 1200 sui terreni dell’azienda si coltivava la vite. Nel 1802 Angelo Domenico Mazza acquistò i primi terreni che, nel 1848, diedero inizio all'azienda Montelio. Sulle pareti dell'azienda c’è una copia incorniciata del «Journal Vinicole», lo leggeva un antenato delle attuali proprietarie per seguire i movimenti dei grandi viticoltori di Francia. Nel 1886 il principe Luigi di Savoia varò la nave Vesuvio con una bottiglia di Champagne Montelio.
Oggi, guidata dalle sorelle Caterina e Giovanna Brazzola, l'azienda produce con successo più di 120.000 bottiglie l’anno. Nella tenuta di Codevilla si produce e si sperimenta da sempre. Dagli anni’90 l'Azienda Agricola Montelio lavora a una sperimentazione su circa 50 vitigni autoctoni. L’azienda fa parte, inoltre, dell’O.P Wine, distretto di vini di qualità dell’Oltrepò Pavese ed è partner dell’università di Milano. Qualità e cortesia, tradizione e sperimentazione fanno dei vini Montelio prodotti di vera eccellenza italiana.
Il nome Montelio sta a significare "monte del sole", a testimonianza dell'amenità della collina e della felice esposizione dei vigneti. L’azienda si prende cura di 78 ettari di vigna con uve a bacca bianca e a bacca nera, mentre 30 ettari sono dedicati a vigneto specializzato. Le cantine storiche, che ospitano le botti di rovere francese (barriques e tonneaux), dedicate all'affinamento dei prodotti di maggior pregio, sono ricavate in caratteristici ambienti sotterranei. Mentre l'Infernot, utilizzato nei secoli scorsi come ghiacciaia, è oggi luogo destinato alla conservazione della riserva privata di famiglia. 

Visita la Comunità Ospitale di Montesegale: montesegale.comunitaospitali.it

indirizzo: via Domenico Mazza - Codevilla